Condizioni di trasporto

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO

1. Responsabilità del Vettore:I trasporti per l’Italia vengono assunti a norma di legge, art. 1693 / 1694 e 1696 C.C. come modificato dall’art. 10 del D. Lgs. n. 286/2005, con conseguente previsione di un limite risarcitorio, in caso di perdita o avaria della merce trasportata, pari ad euro 1,00 (uno) per chilogrammo di peso lordo della merce perduta o avariata. In assenza di elevazione di limite risarcibile concordato e/o di mandato assicurativo per copertura di tutti i rischi, in funzione di assicurazione in proprio del committente, questi si impegna a garantire la non rivalsa sul Vettore da parte della sua Compagnia, fornendo copie di loro lettera di manleva, fatto salvo quanto previsto dal D. Legge n. 286/2005 e dal regime C.M.R.  I trasporti per l’estero si intendono regolati dalla Convenzione di Ginevra CMR (L. 1621/60 e successive modifiche),Sia per l’applicazione degli obblighi di legge sia in presenza di mandato assicurativo, il vettore è tenuto a considerare solo le riserve certe esposte nella lettera di vettura, ed è quindi esonerato da responsabilità in presenza di riserve generiche.

2. Assicurazione merci: Si procede a copertura assicurativa totale solo dietro mandato conferito per iscritto ed accettato antecedentemente il ritiro delle spedizioni, con addebito delle spese sostenute sui valori indicati, fissi o variabili.
Si procede a copertura assicurativa relativa alla Elevazione del Limite Risarcibile (in deroga al D. legge 286/2005) dietro mandato assicurativo conferito per iscritto, e accettato antecedentemente il ritiro delle spedizioni, con addebito delle spese sostenute sui valori eccedenti richiesti.

3. Presunzione di Fortuito: Per l’esonero di responsabilità valgono le disposizioni previste dagli artt. 1693   /1694 / 1695 / 1683/1696  del C.C. e  C.M.R.   (caso fortuito e forza maggiore). Il vettore è comunque esonerato da responsabilità quando la perdita totale o parziale della merce è conseguenza di rapina o furto perpetrata a proprio danno o di terzi, in corso di trasporto o presso i magazzini propri o di terzi.

4. Termini di Resa: I termini di resa sono sospesi nei giorni di sabato e domenica, nei giorni festivi infrasettimanali, durante il periodo di chiusura per ferie estive ed invernali previste dalla Categoria, nei giorni in cui è vietata la circolazione, per cause di forza maggiore e tra le ore 18 e le ore 8 di ogni giorno. Il vettore fornisce i suoi termini di resa indicativi, eventuali impegni tassativi di resa devono essere specificati sui D.D.T. dal mittente ed accettati per iscritto dal responsabile del punto operativo del vettore; eventuali provate inadempienze potranno dare diritto al rimborso delle sole spese di trasporto della singola spedizione relativa, con esclusione di qualsiasi voce di danno diretto ed indiretto. I normali termini di resa non potranno essere garantiti in presenza di merci che per pesi e/o dimensioni non rientrino negli standard convenuti. I termini di resa si intendono con riferimento al momento dell’affidamento della merce.
Gli ordini di ritiro merce pervenuti entro la mattina vengono di norma eseguiti entro il giorno stesso, salvo diverso accordo o in caso di località disagiate. Le richieste pervenute nel pomeriggio o relative a località disagiate verranno programmate per il giorno lavorativo successivo.

5. Giacenza: Si verifica per impedimento alla consegna a causa di rifiuto, di destinatario sconosciuto o di destinatario irreperibile; al rientro della merce si procede all’apertura della “giacenza” e all’immediata comunicazione scritta anche via fax o posta elettronica. Trascorsi i giorni convenuti dalla comunicazione di giacenza al mittente, senza che questi abbia fornito per iscritto precise istruzioni e comunque decorsi gg.30 di sosta , si provvede alla restituzione della merce. Le spese di giacenza verranno addebitate come da convenuto.

6. Contrassegno: Il mandato di incasso del contrassegno deve essere conferito dal mittente esclusivamente indicandolo sui documenti di trasporto (D.D.T.) in prossimità dei dati essenziali e necessari al vettore per la consegna delle merci – (colli – peso), in modo chiaro e ben visibile con la parola contrassegno, o C.O.D. per spedizioni dirette all’estero, seguita dall’importo in cifre e in lettere in lire italiane o Euro, mentre per spedizioni dirette all’estero l’importo dovrà essere esposto in Euro o valuta del paese di destino; va inoltre evidenziato con l’applicazione dell’apposito talloncino adesivo “Contrassegno” da noi fornito, o in alternativa da timbro “contrassegno” che lo evidenzi in modo inequivocabile. L’inadempimento delle formalità suddette, comporterà l’esonero del vettore dalle responsabilità relative al mandato di incasso contrassegno. Non si assume inoltre responsabilità alcuna per eventuali irregolarità, falsificazione o scopertura di assegni di conto corrente o circolari, accettati in forma ordinata dal mittente. Il vettore è esonerato da responsabilità in caso di errori e/o omissioni di c/assegni su spedizioni la cui bollettazione derivi da archivi magnetici forniti dal mittente.

7. Compensazione. Le parti espressamente convengono la facoltà del vettore, di compensare i crediti maturati nei confronti del mittente a qualunque titolo, compresi gli importi dei contrassegni incassati per conto del mittente, le note di credito emesse dal vettore a favore del mittente , con le somme dovute dal mittente al vettore a titolo di corrispettivo per i servizi di trasporto effettuati.

8. Merci Pericolose: Trasporti su strada di merce pericolosa, vengono accettate dato che sia i Ns. veicoli che il nostro personale sono attrezzati per ADR tranne che per la classe 1 e la classe 7.

9. Merci accettabili dalla ns. Organizzazione solo previo accordo specifico, ad esempio: 
colli obbligatoriamente imballati – lamiere – moto – damigiane – barche – macchine agricole – merce di difficoltosa sovrapposizione e manipolazione – casse o macchinari che non possono essere movimentati su bancali – merce infiammabile o pericolosa (ADR)

10. Trasporto prodotti alimentari e/o medicinali: si accettano esclusivamente alimentari e/o medicinali non deperibili debitamente confezionati ed imballati a norma di legge.

11. Competenze per prestazioni eccezionali e/o servizi particolari: I ritiri e consegne merci si intendono effettuati al numero civico del mittente o del destinatario o nel diverso luogo indicato nei documenti di trasporto (D.D.T.). Per il carico e lo scarico, i ritiri e le consegne effettuati con modalità che rendono indispensabili prestazioni eccezionali ed accessorie sarà dovuto, rispettivamente dal mittente o dal destinatario, un corrispettivo a copertura dei maggiori costi sostenuti (es.: consegne ai piani, sia superiori che inferiori, ai supermercati o equipollenti, consegne da eseguirsi in fasce orarie concordate con mittente o destinatario, merci da spallettizzare, merci a codice, merci da posizionare su scaffalature, ecc. ed ogni altro caso di impiego eccessivo di tempo operativo). Potranno essere applicate addizionali specifiche per traffici particolari o per particolari condizioni operative. Saranno inoltre applicate competenze dovute ad operazioni di ritiro e/o consegna in zone urbane, centri storici, aree pedonali, e zone extraurbane con particolari limitazioni di traffico o con circolazione comunque difficoltosa.

12. I documenti di trasporto devono contenere ben chiari tutti i dati essenziali per l’esecuzione del trasporto:
-Indirizzo del destinatario completo di CAP esatto e sigla della provincia di destinazione piu’ Partita IVA o codice fiscale del destinatario, se il trasporto è in assegnato. Numero di telefono del destinatario-Indirizzo del mittente completo di CAP e provincia- Esatto volume delle merci espresso in metri cubi-Numero dei colli- Peso lordo espresso in Kg.

13. Condizioni di Pagamento: I trasporti si assumono alle condizioni generali che prevedono pagamento al ritiro e/o consegna delle merci e comunque entro e non oltre 30 gg. (salvo deroga particolare specificata) dall’emissione fattura inviata anche per e-mail o posta elettronica certificata e non contestata nei successivi gg. 15. Il ritardo nei pagamenti potrà comportare l’applicazione di interessi moratori ai sensi del D.Lgs. 231/02 e successive modifiche, oltre alle spese per il recupero del credito, con ogni conseguenza di legge al riguardo, nonché l’applicazione degli interessi moratori con decorrenza data emissione fattura senza necessità di messa in mora il tutto come previsto e disciplinato dall’articolo 83 bis della legge 133/2008.

Il mancato pagamento anche di una sola fattura, o frazionamento di essa se previsto, determina la decadenza del beneficio del termine convenuto, con facoltà per il vettore di sospendere il servizio commissionatogli.

14. Validità dell’Offerta: La validità dell’offerta è subordinata al ritorno di copia del contratto tariffario recante le due firme di accettazione; lo stesso potrà essere risolto in qualsiasi momento, mediante disdetta da comunicarsi con 30 gg. di preavviso.

Il mancato appoggio delle spedizioni nelle quantità convenute porterà alla revisione delle quotazioni dell’offerta stessa. Il mancato pagamento dei trasporti alle scadenze convenute determinerà la risoluzione immediata della convenzione.
I termini temporali della validità delle tariffe sono indicati in prima pagina alla voce Tariffa valida dal / al, ma le clausole del contratto restano valide in presenza di continuità del servizio oltre la data di scadenza, e decadono solo a disdetta avvenuta con il preavviso di cui sopra.

15. Trattamento Dati Personali : il Committente dichiara di avere ricevuto e preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003, allegata  al contratto tariffario.

16. Foro Competente  

Per qualsiasi controversia relativa ai rapporti di trasporto intercorrenti tra le parti, è esclusivamente competente il Foro di Velletri (RM), con espressa esclusione di quelli previsti dalla legge in via alternativa.

N.B.  Per tutto ciò difetti il presente documento si fà esplicitamente riferimento alle ” Condizioni Generali Per I Servizi Nazionali di Trasporto Delle Merci A Collettame” depositate presso tutte le C.C.I.A.A. il 7 Gennaio 1997